Bit 2010 : vacanze brevi nelle capitali europee

Staccare la spina per qualche giorno e tornare ricaricati. Dopo una vacanza breve ma intensa in una capitale del turismo, a poche ore di volo da casa. Sono i cosiddetti city break, le vacanze brevi nelle città più belle d”Europa e non solo.

Sono sempre di più i viaggiatori che, a uno-due soggiorni lunghi nei periodi “canonici”, preferiscono ormai più viaggi brevi nell”arco dell”anno. Per un break dal lavoro, l”ideale è assecondare i propri interessi coniugando turismo e conoscenza: la motivazione culturale è infatti al primo posto nella scelta di un lungo weekend in una città internazionale, con l”idea di visitare una mostra o un evento, ascoltare un concerto o uno spettacolo teatrale. Ma anche solo fare shopping e provare le specialità gastronomiche locali o conoscere gente nuova. Una tendenza che la situazione economica dell”ultimo anno ha contribuito ad accentuare: le principali ricerche sulla propensione al viaggio per il 2009 (Swg-Confesercenti, Harris Interactive, Ipsos-EuropAssistance) sono concordi nel rilevare che, di fronte alla crisi, i consumatori europei reagiscono non rinunciando al viaggio, ma riducendone la durata media.

Si tratta, comunque, di un trend di lungo periodo: il report Ect (European City Tourism), primo studio completo dedicato al comparto, dimostra che nel decennio 1995-2005 il totale dei pernottamenti stranieri nelle città europee è cresciuto del 56,7%, con una media del 4,5% annuo. Media che raddoppia, però, negli anni 2004 e 2005, quando lo short break nei centri cittadini conosce il boom, parallelamente all”esplosione dei collegamenti low cost.

L”edizione 2009 di Bit , Borsa Internazionale del Turismo evidenzierà e valorizzerà questo trend in crescita con un”area dedicata, Bit 4 Cities.

“Secondo i dati dell”Ipk World Travel Monitor, oggi i city break rappresentano il 40% del volume totale dei pernottamenti in Europa e il 20% delle entrate derivanti dal turismo internazionale, , commenta Corrado Peraboni, Amministratore Delegato di Fiera Milano EXPOCTS, che organizza Bit. , E il 58% del totale dei pernottamenti è catturato da una top ten di grandi città, di cui fanno parte anche Roma e Milano. Bit ha nel suo dna la capacità di cogliere i trend emergenti e interpretarli in chiave di opportunità di business per gli Operatori: Bit 4 Cities farà incontrare i key player della domanda e offerta territoriale, in uno spazio pensato per favorire incontri di business mirati”.

Collocata strategicamente nel padiglione 4 “The World”, dedicato all”offerta internazionale, Bit 4 Cities è pensata per facilitare l”incontro tra Espositori, intesi come le destinazioni e i loro specialisti di area (Tourist board, Convention Bureau, Compagnie aeree, Tour Operator, ecc) e Buyer (Tour Operator italiani ed esteri, CRAL ed esponenti del turismo associativo, Agenzie di Viaggi, ecc.)
La sua formula facilita il business immediato con l”intermediazione, attenta a commercializzare nuovi pacchetti turistici flessibili, fruibili l”intero arco dell”anno, in linea con la crescente domanda di vacanze per un pubblico sempre più esigente; dà la possibilità di promuovere nuove mete presso il Pubblico dei Viaggiatori e rappresenta un”occasione per approfondire la conoscenza dalla stampa italiana ed estera.

Qualche curiosità sui city break? Secondo una ricerca di TripAdvisor, la destinazione preferita per un city break in Europa è Londra, considerata costosa ma ideale per assaporare il clima di una metropoli. La capitale britannica è anche in testa alla classifica delle città più accoglienti insieme con Dublino e Amsterdam. La più romantica è ritenuta Parigi e la più economica Praga.

Link : www.bit.fieramilanoexpocts.it.

Share.
Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply