La tradizione del Törggelen: passeggiate e degustazioni autunnali all’Alpe di Siusi

0

L’autunno è la stagione delle passeggiate, del buon cibo e della natura da scoprire. Soprattutto in Alto Adige, dove avviene la raccolta dei frutti nei campi, frutteti e vigneti e dove si possono trovare numerose sagre contadine legate al raccolto. Come non approfittarne del clima e dell’atmosfera autunnali, che fanno venir voglia di passeggiare in mezzo alla natura e stimola l’appetito?

L’autunno sulle Dolomiti e in Alto Adige è una delle stagioni più meravigliose per ammirare il paesaggi, organizzare escursioni in mezzo alla natura, passeggiare per i boschi colorati dalle tinte calde autunnali e gustare i prodotti della stagione. Un’opportunità da non perdere in attesa della prima neve e dell’inaugurazione delle piste da sci, per riscoprire la magia dell’arrivo dell’autunno in montagna e assaporare i prodotti tipici della stagione, come castagne, funghi e frutti di bosco, e il vino novello. Questo appuntamento ha un nome preciso: si tratta del Törggelen, una tradizione culinaria diffusa soprattutto in Alto Adige e nella Val d’Isarco, che consiste nell’organizzare passeggiate inframmezzate da pause ristoratrici nei masi e nelle cantine degli agricoltori, per assaggiare i prodotti della stagione, in particolare il vino novello accompagnato da gustosi piatti di caldarroste e altri sostanziosi alimenti come lo speck e il pane nero.

L’origine della parola Törggelen deriva dal latino torquere e torculum, ovvero pressare e torchio, e si riferisce alla preparazione del vino che, dopo la vendemmia autunnale, viene pigiato per ottenere il mosto; nell’antichità, in occasione della vendemmia, contadini e commercianti di vino erano soliti spostarsi di maso in maso per assaggiare i prodotti tipici dei masi circostanti, come riconoscimento e merce di scambio. Un’abitudine di antiche origine dove i masi aprono al pubblico, creando un’atmosfera estremamente conviviale e piacevole, per gustare il vino novello appena vendemmiato e offrire i prodotti che la terra ha regalato.La tradizione venne inaugurata nella Valle d’Isarco e si è poi estesa in tutto l’Alto Adige,  arrivando ai giorni nostri e diventando un appuntamento imperdibile anche in Val Renon, Val Salto e all’Alpe di Siusi, dove da fine settembre a novembre potete passeggiare tra i masi e le osterie contadine e scoprire questa imperdibile tradizione culinaria!

Proprio sull’altopiano dell’Alpe di Siusi potete trovare il Sentiero Oachner Höfeweg, percorso adatto per organizzare un’escursione in perfetto stile Törggelen, passeggiando nei boschi e tra i castagneti e fermandosi presso i masi per gustare la specialità culinarie della zona.

Come erano soliti fare i contadini una volta, è possibile organizzare delle escursioni in mezzo alla natura, tra i paesaggi autunnali e i vigneti, per poi ristorarvi nelle diverse cantine o nei masi, gustando ricchi piatti di caldarroste accompagnati da dell’ottimo vino novello.

Tra le bevande tipiche del Törggelen da provare sono il mosto e il vino nuovo, oltre ai prodotti alimentari di produzione propria delle osterie dei contadini, come le caldarroste, speck e affettati tipici della zona, canederli, zuppe, e gli immancabili krapfen.

Insomma, il Törggelen è un appuntamento enogastronomico da non perdere per tutti quelli che vogliono scoprire non solamente il paesaggio, ma anche le tradizioni e la cucina altoatesina, godendosi gli ultimi raggi di tiepido sole in attesa dell’inverno!

 

Share.

Leave A Reply