L’offerta Thailandia insegue il trend di richieste in crescita.

0

Gli italiani si adeguano alla tendenza mondiale, e scelgono sempre di più la Thailandia come meta delle proprie vacanze.

A conferma di questo trend in crescita ci sono i dati dell’autorità del turismo thailandese, che ha proclamato il 2012 “Miracle year of the amazing Thailand”, sono stati infatti più di 22 milioni i visitatori arrivati da tutto il mondo, e se ne prevede un aumento per questo 2013. A contribuire, appunto, anche un cospicuo numero di italiani, il 2012 ha fatto registrare infatti un +16% rispetto all’anno precedente, e grazie al +6% atteso per quest’anno, si prevede l’arrivo in Thailandia di circa 197.000 italiani. E’ evidente che lo stupore e la soddisfazione inizia sin dall’atterraggio, se si considera che lo scorso anno, oltre ad essere stato l’edificio più fotografato del mondo su “Instagram” (il social network delle foto) grazie alla sua particolare forma ad onda, l’aeroporto di Bangkok è stato anche votato dagli utenti di un importante sito di turismo on line, come il migliore del mondo, per il comfort, la comodità dei collegamenti con la città, la pulizia e i servizi offerti. Un primato importante per un Paese che punta in maniera sempre più decisa sul turismo, e che è in grado di farlo grazie alle numerose caratteristiche che lo rendono il luogo ideale per una vacanza da ricordare.

Generalmente le offerte Thailandia consentono di unire visite al Paese, alla città di Bangkok in particolare, e soggiorni al mare, nelle spiagge più rinomate come quelle dell’isola di Phuket o di Koh Samui, la prima immersa nel Mare Andamano, la seconda nel Golfo della Thailandia, entrambe tranquillamente raggiungibili dalla capitale con voli interni quasi sempre inclusi nei prezzi dei pacchetti vacanza.

Bangkok: la città degli angeli, è meta imprescindibile di ogni viaggio in Thailandia, oggi perfettamente a metà strada tra l’essere una caotica megalopoli in stile occidentale, con i suoi grattacieli altissimi, enormi centri commerciali all’avanguardia e l’intensa vita dei numerosi locali notturni, e l’essere il simbolo e il centro di tutta la Thailandia con la sua cultura orientale ancora intatta, che è
possibile percepire in molti particolari della quotidianità, oltre che, ovviamente, recandosi in visita ad uno dei templi buddisti presenti in città.
Tra gli altri, i più famosi sono senza dubbio:

  • Il Tempio Arun, simbolo di Bangkok, con la pagoda centrale alta 80 metri e rivestita
    di frammenti di porcellana che, colpiti dal sole regalano un effetto di luce
    davvero particolare, che vale la pena di fotografare, soprattutto al tramonto.
  • Il Tempio Pho, il più grande di tutti, conosciuto anche come il tempio del Buddha sdraiato, proprio per la
    presenza della statua di un grande Buddha laminato d’oro con occhi e piedi di
    madreperla, che oggi ospita la più importante scuola di massaggi thailandesi
    del Paese.
  • Il Tempio Trimit, al cui interno è custodito il Buddha d’Oro, una enorme statua di
    oro massiccio risalente a più di 700 anni fa.

Una cultura, quella orientale, e buddista in particolare, capace di suscitare in chi si reca in questi posti, un senso di pace e di consapevolezza davvero unici, la forte spiritualità di questo popolo traspare in ogni gesto, il credere fortemente nel karma, nella reincarnazione, nella vendicatività degli spiriti, porta i thailandesi ad essere sempre gentili ed accomodanti col prossimo, sempre disposti a regalare un sorriso, esattamente come fanno i monaci, che si possono facilmente incontrare in città mentre camminano con le ceste nelle quale raccolgono tutto ciò che le persone decidono di donargli. Ma la vitalità e la gioiosità di una città come Bangkok resta evidente anche in luoghi come il mercato galleggiante, oggi messo in piedi principalmente per i turisti, che regala uno spettacolo per gli occhi unico nel suo genere, grazie ai vivacissimi colori delle merci in vendita, dai fiori alla frutta, ai tessuti fino alle porcellane.

Insomma Bangkok non è mai deludente, impossibile smettere di guardarsi intorno con stupore, impossibile annoiarsi, e se alla fine la visita fosse stata stancante, ci si può sempre regalare uno dei famosi massaggi thailandesi, magistralmente eseguiti in tradizionali centri o in lussuose spa.

Ma, Thailandia non vuol dire solo Bangkok, oggi il Paese è sempre più famoso anche per le località marittime, per le numerose isole che lo circondano e che diventano giorno dopo giorno ambita meta di turisti alla ricerca di mare da favola e natura incontaminata.

Due esempi in questo senso sono certamente Koh Samui e Phuket che si trovano ai due lati opposti della Thailandia:

  • Koh Samui è un’isola del Golfo della Thailandia, fino a poco tempo fa non particolarmente frequentata dal turismo di massa, meta ideale per i soggiorni al mare, immersi in un’atmosfera particolarmente affascinante, dai palmeti a contorno delle spiagge bianche, alle piantagioni di cocco e di banane, qui si può ancora godere a pieno della natura tropicale di questa zona, grazie anche alla presenza di uno dei tanti parchi nazionali della regione. L’isola è ben collegata con la capitale, dalla quale si può arrivare in aereo o in traghetto, e può essere il posto giusto per dare un volto diverso alla propria vacanza in Thailandia. Stendersi al sole per rilassarsi dopo i tour cittadini, o dedicarsi ad uno dei numerosi sport acquatici che si praticano da queste parti, qui è possibile.
  • Phuket si trova dal lato opposto rispetto a Koh Samui, nel Mare Andamano, è la più grande delle isole thailandesi, di solito viene definita “la perla del Sud”, in rapida ripresa dopo lo tsunami che la colpì nel 2004, è sicuramente quella più conosciuta dai turisti di tutto il mondo. Phuket è sole, mare e spiagge sabbiose, ma è anche vita notturna particolarmente vivace, natura tropicale, paesaggi mozzafiato, il luogo in cui si incontrano e si fondono culture diverse come quella portoghese e quella cinese, ma soprattutto un posto in continua crescita ed evoluzione, sempre più improntato nel suo sviluppo all’accoglienza di ogni tipo di turista.

Tra le migliori offerte di vacanza per la Thailandia restano quindi, come già accennato, quelle che comprendano tour guidati in città o nel nord del Paese, e che diano la possibilità di un’estensione mare, da fare in una delle località citate o anche in zone un po’ meno frequentate ma molto affascinanti e degne di nota, come Krabi ad esempio.

Ovviamente per essere sicuri di scegliere bene sarebbe consigliabile rivolgersi ad agenzie di viaggi evitando il fai da te, magari optando per la comodità e la semplicità garantiti da agenzie di viaggi on line, come ad esempio Lastminutebest.it, che offre diverse soluzioni di viaggio per la Thailandia tra le quali trovare, magari con l’aiuto di un operatore, quella più adatta alle proprie esigenze.

Booking.com
Share.

Leave A Reply

Loading Facebook Comments ...