Ponte di Pasqua: e se facessimo il bagno? Piccola guida alle spiagge migliori per una vacanza low cost in terra d’Italia

Voglia di mare a Pasqua? Il week end in arrivo, con le temperature tiepide e le spiagge ancora incontaminate, può far nascere il desiderio di abbandonare il caos della città, per trascorrere alcuni giorni di relax marino.

Ricordiamoci che l’Italia offre delle bellezze naturali mozzafiato e, complice il portafoglio leggero e il poco tempo a disposizione, si può pensare di rimanere in patria, trascorrendo una Pasqua alla scoperta delle splendide spiagge italiane. Per quest’anno niente paesi tropicali o atolli incontaminati del mar dei Caraibi. Lasciamoci cullare dalle onde nostrane e dedichiamoci a scoprire le tante bellezze che l’Italia ci riserva. La primavera porta con sé temperature dolci e la voglia di rimanere il più possibile all’aria aperta, uscendo dal guscio che ci ha avvolto nel periodo invernale. Niente di meglio, quindi, di gite fuori porta con amici e innamorati. L’eterna usanza del pic-nic di Pasquetta può ripetersi quest’anno in versione marinara, dotandosi di cestini pieni di buon cibo, bibite golose e tanta voglia di divertirsi. Non solo, in quanto le temperature miti che hanno caratterizzato questo inverno, hanno portato l’acqua del mare a non essere particolarmente glaciale. Ecco che gli spiriti più avventurosi possono lasciare uno spazio in borsa e infilarci costume, occhiali e pinne, per un bel bagno rigenerante e un divertente anticipo d’estate. Vediamo assieme quali sono le località italiane dove si può trascorrere il week end di Pasqua. Paesaggi magici, dove acqua cristallina e sabbia come cipria fanno sfondo ad una natura che sta sbocciando e che tutto il mondo ci invidia. Per quest’anno niente voli aerei e niente jet lag, ma solo spiagge nostrane, buon cibo e tanto divertimento!

Un tranquillo week end di buon gusto in Campania: il Fiordo di Furore e la Grotta Azzurra di Palinuro
La Campania, terra dove le temperature sono sempre dolci, presenta delle spiagge e delle grotte naturali di incredibile bellezza. Questo week end di Pasqua può essere dedicato ad una visita ‘fuori dal coro’, dimenticando per una volta le attrattive di Capri e della Costiera Amalfitana e dedicandoci a scoprire le piccole meraviglie che il nostro paese ci riserva. Se pensiamo che i fiordi esistano solo nei paesi nordici ci sbagliamo! Anche l’Italia ha le sue insenature e il Fiordo di Furore, in piena Costiera Amalfitana, è un piccolo esempio di natura originale e incontaminata. La bellezza di questo luogo risiede nella natura nascosta, in quanto si tratta di un lembo di spiaggia finissima dove l’acqua è molto calda (dai 20° in su) e dove il panorama è segnato da un altissimo ponte dove si svolgono i campionati di tuffi dalle grandi altezze (30 metri!). Dopo avere dedicato la mattinata ad un divertente pic-nic al fiordo, possiamo spostarci verso la splendida Grotta Azzurra di Palinuro, un luogo suggestivo che da secoli incanta i visitatori. Se decidiamo di soggiornare nelle vicinanze non scordiamoci di ammirare la grotta al tramonto, quando l’acqua comincia a brillare e la parete rocciosa si riempie di mille colori.

Santa Maria di Leuca in Puglia: è già estate!
santa-maria-di-leuca
La Puglia, si sa, anticipa le stagioni, grazie alle calde correnti che baciano le rive e alla protezione naturale dei bassi monti che racchiudono la costa. Santa Maria di Leuca, perla pugliese, associa ad una spiaggia incontaminata la possibilità di godere dell’alba e del tramonto dalla stessa spiaggia. Siamo infatti sulla punta dello stivale e l’orizzonte si apre tanto a est quanto a ovest. Possibile? Certo e se siamo spiriti avventurosi, possiamo scegliere di soggiornare in campeggio o in una delle tante strutture ricettive della costa per goderci questo magico spettacolo. Non solo, in quanto la Puglia offre ai visitatori religiosi e legati alle tradizioni la possibilità di visitare la chiesa di Santa Maria Maria De Finibus Terrae, cattedrale situata sul promontorio di punta Méliso. Ecco che i viaggiatori che desiderano onorare la Pasqua possono visitare questa zona di culto così particolare, per dedicarsi i giorni seguenti a meravigliose gite fuori porta nella spiaggia di Santa Maria di Leuca. L’acqua del mare potrebbe già essere ‘buona’ per i primi bagnetti, in quanto la temperatura della osta è dolce e protetta. Ricordiamoci quindi il costume, le pinne e buttiamoci in mare per salutare una volta per tutte l’inverno, che in queste spiagge è già finito da un bel po’!

Punta Palascia in Puglia, l’emozione di vedere l’alba per primi!
punta-palascia-puglia
Punta Palascia, in Puglia è la zona più orientale di tutto il nostro paese e quindi chi si accinge a visitare il capo può godere dell’alba prima di ogni italiano! Scegliere Punta Palascia come meta delle vacanze pasquali, diventa quindi un’occasione originale per godersi uno spettacolo mozzafiato, in quanto siamo in pieno Salento vicino alla provincia di Otranto. Il faro che domina la punta è un luogo suggestivo, che ogni anno raccoglie le persone che desiderano fondersi con il mare e con gli elementi naturali. L’acqua della punta si presenta calda, così come la temperatura esterna. Un bagno nelle limpide acqua salentine può esser davvero un’esperienza suggestiva, in quanto questo luogo non ha niente da invidiare ai Caraibi, anzi, in quanto la proposta eno-gastronomica che caratterizza queste zone può dare vita a percorsi golosi, dove abbinare il buon cibo a tanti splendidi momenti di relax!

La spiaggia più bella di Italia ti aspetta a Pasqua: ecco l’Isola dei Conigli di Pantelleria
isola-conigli-pantelleria
Un’isola nell’isola. Questa è la baia dei Conigli, dislocata nell’incantevole Pantelleria ed eletta l’anno scorso come la spiaggia più bella d’Italia. Che dire della Sicilia e delle sue bellezze, un tuffo tra arte, storia, spiagge magnifiche e fiori che stanno sbocciando in ogni luogo. Se abbiamo scelto questa regione per il week end pasquale non dimentichiamoci quindi di fare una puntatina su quest’isola mitica, dove è possibile fare un bagno rigenerante, avvolti nella natura e con il pensiero alle tante gesta epiche in queste terre hanno avuto origine.

Dopo tanto sud facciamo una puntatina a nord, alla Baia di San Fruttuoso in Liguria
baia-san-fruttuoso-in-liguria
Se abitiamo a nord e non possiamo permetterci un viaggio nell’incantevole sud Italia, possiamo scegliere una meta alternativa per il fine settimana di Pasquetta. Si tratta della Baia di San Fruttuoso, una minuscola perla di mare vicino al paese di Camogli. L’attrattiva di questo incontaminato luogo di mare risiede nel fatto che, per raggiungerlo, si deve percorrere un sentiero lungo due ore di cammino. Chi ama le escursioni adorerà questo luogo, in quanto al termine la baia si apre in un promontorio fiorito e dalla vegetazione rigogliosa. La vera attrattiva di questo incantevole paradiso naturale è il Cristo degli Abissi, una statua immersa nel mare che si può ammirare solamente in immersione. Se amiamo calarci nel mare con bombole e pinne, questo luogo fa al caso nostro. L’acqua superficiale potrebbe, infatti, essere ancora fresca, in quanto la Baia di san Fruttuoso è piuttosto a Nord. Lo spettacolo merita in ogni caso una bella passeggiata, in quanto il paesaggio è ciò di più incontaminato possiamo incontrare per le vostre vacanze di Pasqua.

Questi splendidi luoghi sono solo un piccolo assaggio di ciò che il nostro paese ci riserva. Complici le tiepidi temperature della stagione, il bagnetto in mare si potrà fare quasi in tutto il sud, mentre le coste nordiche saranno riservate solo agli spiriti più audaci e calorosi. L’Italia e le sue bellezze ci attendono per un week end di relax, dove sarà splendido conoscere le tante bellezze che anche il nostro paese possiede e che aspettano solo di essere scoperte!

Share.
Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply