Traghetti per la Sardegna e non solo : CIN acquisisce Tirrenia

0

Nell’estate in cui gli italiani si sono resi conto del costo sensibilmente elevato dei traghetti per le nostre isole, ma soprattutto per la Sardegna, ecco una notizia che potrebbe aiutare ad aumentare la concorrenza sul mercato, sperando soprattutto in una diminuzione delle tariffe, ma anche nell’aumento della qualità degli spostamenti sul mare. È stato infatti firmato oggi il contratto di acquisizione del ramo d’azienda di Tirrenia da parte di CIN (Compagnia Italiana di navigazione). L’Amministratore Delegato di CIN Ettore Morace e il Commissario Straordinario Giancarlo D’Andrea hanno firmato il contratto presso gli uffici di Legance, i consulenti legali di CIN.

I soci di CIN (Marinvest, Grimaldi Group e il gruppo Moby) hanno deciso di procedere con l’acquisto della compagnia statale salvaguardando per il futuro la continuità territoriale e i livelli occupazionali.

Il contratto prevede l’acquisto del marchio “Tirrenia”, di 18 navi e delle linee attraverso la convenzione che verrà stipulata con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti; sono esclusi dall’acquisizione la Siremar, i fast ferries, le proprietà immobiliari e le opere d’arte.

Il piano industriale di CIN prevede il mantenimento dell’intero organico, la sostituzione immediata del naviglio obsoleto, il potenziamento della rete commerciale, l’adeguamento degli standard di bordo ai livelli internazionali e il miglioramento immediato dei servizi e delle condizioni di viaggio dei passeggeri.

Il passaggio di Tirrenia a CIN rimane ancora condizionato all’ottenimento del via libera antitrust da parte della Commissione Europea e interverrà definitivamente solo in tale data.

Share.

Leave A Reply