Tre feste popolari per riscoprire la vera Sicilia

La Sicilia è una specie di piccolo grande mondo le cui forti tradizioni culturali e religiose non possono passare inosservate al viaggiatore che si reca in questo arcipelago di colori e vita. Se questa estate vi troverete in Sicilia, ecco tre feste tipiche per scoprire il carattere della vera Sicilia, quello che le brochure patinate e le discoteche non vi raccontano!

Luogo: Lipari, Isole Eolie
Quando: tutto Agosto
Festa: San Cristoforo

Per chi vuole godersi le vacanze alle Eolie bisogna menzionarne una festa tradizionale che si svolge ad Agosto, nella frazione Canneto. Canneto si trova a 3 chilometri dal centro del Comune di Lipari e separata da esso dal monte Rosa (da non confondere con l’omonima vetta alpina!). La suggestiva frazione, caratterizzata da una esposizione ed un orientamento al mare che rendono la località fortemente balneare ma anche esposta alle mareggiate invernali, è conosciuta per la tradizionale festa di San Cristoforo. Dal 29 luglio al 31 agosto, la frazione si anima di mercatini, manifestazioni ed eventi culturali, ma anche di processioni religiose, il tutto culminante il 31 agosto con il grande spettacolo pirotecnico. Sono diversi gli operatori come EolieHouses.it o affitta camere che permettono di affittare un appartamento a Lipari e vivere le Eolie assaporando il ritmo dell’isola.

 

 

Luogo: Randazzo, provincia di Catania
Quando: 15 Agosto
Festa: Madonna Assunta

Randazzo è un paesino di 11.000 abitanti molto particolare. Si trova sui monti Nebrodi e la sua architettura tipica del Regno di Sicilia medievale la rende un tesoro da scoprire. Qui soggiornarono molti re e regine del nobile passato dell’Isola e d’Europa, come Federico II di Svevia, Imperatore del Sacro Romano Impero. Questa antica e bellissima cittadina conserva ancora oggi una delle più caratteristiche ed emozionanti feste popolari dell’Isola.
La cosidetta “VARA”, un carro allegorico e trionfale, alto quasi 20 metri e composto da piani sovrapposti sfila per la città insieme a 30 figuranti, giovani che fanno da personaggi viventi e che mostrano i misteri mariani, la Trinità, i Santi, gli Angeli. I ragazzi e le ragazze del corteo prima di partecipare devono sottoporsi a digiuni e purificazioni, per essere degni di impersonare i personaggi sacri. Il carro si muove secondo meccanismi che riproducono la teoria medievale della rotazione dei cieli ed il Paesino di Randazzo ogni anno viene letteralmente preso d’assalto da turisti e fedeli che partecipano a questa manifestazione antica e che conserva particolari che la rendono unica al mondo.

 

Luogo: Palermo
Quando: prima metà di luglio
Festa: Santa Rosalia

Tutti si ricorderanno i mitici Ciccio Ingrassia e Franco Franchi invocare Santa Rosalia nei momenti di difficoltà nei loro esilaranti film. Ebbene la fede nella santa è ancora forte sin dal lontano 1624, in cui pare, dopo aver trovato le reliquie della Santa sul Monte Pellegrino, Palermo fu liberata dalla peste. Da quel giorno santa Rosalia è la Santuzza dei palermitani, che ogni anno la celebrano in una festa che culmina nel 14 e 15 di luglio, in cui tra processioni religiose, spettacoli più profani e un tripudio di fuochi d’artificio, la bellissima città siciliana ricorda la sua Santuzza preferita e la ringrazia per i miracoli passati, presenti e futuri, concessi ai suoi amati concittadini.

Booking.com
Share.

Leave A Reply

Loading Facebook Comments ...