Costa Navarino: il mare e l’arte della Grecia

Costa Navarino viene rappresentata come una destinazione turistica basata sull'”ecologica voglia di sostenibilità”. Inserita nel contesto scenico del Mediterraneo, ha tutte le caratteristiche della tipica vacanza in Grecia ed ancora di più. Collocata ad occidente nella zona sud del Peloponneso, è indubbiamente particolare nella sua offerta. Costa Navarino propone sempre particolari eventi e suggestive cose da fare e da vedere ai turisti. In particolare segnaliamo il progetto “Engaging Art”, una piattaforma innovativa ed interattiva di arte contemporanea che li coinvolge attivamente. La piattaforma presenta quest’anno il lavoro di 5 rinomati artisti sul tema “Mimicry” (mimesi). L’obiettivo del progetto è quello di creare un punto d’incontro internazionale a Costa Navarino, una piattaforma permanente per le arti visive contemporanee e un punto di incontro internazionale che riunisca artisti, collezionisti galleristi, curatori e appassionati.

Durante il soggiorno al The Romanos, a Luxury Collection Resort o al The Westin Resort Costa Navarino, gli ospiti hanno la possibilità di addentrarsi alla scoperta del mondo dell’arte contemporanea e parteciparvi attivamente fino al mese di settembre.
Le inconfondibili emozioni della Natura di “Costa Navarino” unita alla cultura determinano il connubbio perfetto ed il luogo ideale per gli artisti da cui trarre ispirazione per creare opere emozionanti strettamente collegate allo splendido ambiente circostante. La mostra è curata per il secondo anno dall’artista concettuale Dimitrios Antonitsis, intorno al tema “Mimicry” (mimesi). La parola mimesi risale al 1637 e deriva da verbo greco “mimeisthai”, o “imitare”. La mimesi è legata al camouflage, secondo cui una specie assomiglia al paesaggio circostante ed è difficile da individuare. Il curatore Dimitrios Antonitsis ha così commentato il tema della mostra: “Nell’antica Grecia la mimesi è stato un concetto che ha spinto alla creazione di opere d’arte, in particolare, attraverso la corrispondenza con il mondo fisico inteso come modello di bellezza, verità e bene. Platone ha contrapposto alla mimesi o imitazione la “diegesi” o narrativa. Dopo Platone, il senso della mimesi viene spostato verso una funzione specificatamente letteraria nella società greco antica, e il suo uso è cambiato ed è stato reinterpretato molte volte.
I 5 artisti di “Mimicry” padroneggiano la rappresentazione dell’essenza visiva delle cose e creano l’illusione secondo cui la loro espressione artistica sfidi il nostro stile di vita contemporaneo in termini filosofici.
Ecco gli artisti partecipanti alla mostra “Mimicry”:
Ryusuke Kido (fino al 27 luglio) – Kido presenta “Eternal Future”, un’istallazione con vari incensi devozionali a forma di mattoncini di Lego colorati e un video con paesaggi urbani scolpiti in blocchi che si dissolvono lentamente in elementi fluidi colorati. Gli ospiti possono dibattere sulle influenze giapponesi di Ryusuke mentre provano di prima mano le sue tecniche, creando mattoncini di incenso cerimoniale e realizzando incisioni sui tronchi degli alberi di ulivo.

Martha Dimitropoulou (28 luglio fino al 24 agosto) – Gli ospiti hanno l’opportunità di scoprire le sue influenze artistiche, di apprendere il suo metodo nel creare opere d’arte con aghi di pino e di partecipare congiuntamente alla creazione di una nuova opera. Dimitropoulou usa la tecnica particolare a base di aghi di pino per creare un esemplare di camaleonte africano in via di estinzione che si trova solo nella vicina laguna di Gialova.

Eva Mitala (25 agosto fino al 14 settembre) – Mitala crea arredi dipinti a mano che raffigurano le architetture di Berlino. Gli ospiti possono dibattere conoscere le sue influenze artistiche, tecniche serigrafiche e possono portare le loro magliette che saranno impreziosite con stampe di seta dell’artista.

Carsten Fock (25 agosto fino al 14 settembre) – Gli ospiti possono incontrare Fock per apprendere il suo pensiero sulla pittura e sul percorso artistico, prima di partecipare attivamente alla progettazione di un suo nuovo tappeto.

Share.
Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply