Oia Santorini: un villaggio unico e colorato, per scoprire tutto il fascino della Grecia

1

Il nome Oia risale all’inizio del secolo scorso, prima il villaggio era denominato Ano Meria per questo capiterà di sentire ancora questo nome da parte degli abitanti. La città è una delle più popolose di tutte le cicladi oggi, un secolo fa però la popolazione era il triplo e arrivava a ben 10 mila abitanti. Il terribile terremoto del 1956 ha costretto molti ad andare via e a trasferirsi definitivamente. Oggi la città è ancora spettacolare e ha fatto del turismo la sua più grande risorsa.

Oia è uno dei luoghi più incredibili di Santorini con le sue cupole bianche, i vicoletti e le case affacciate direttamente sulla Caldera. È impossibile non restarne estasiati. Si tratta di uno dei simboli di Santorini, anche perché il suo cuore e la sua particolarità sono rimasti intatti negli anni, pur avendo apportato una modernizzazione circoscritta alla via principale. Nei vicoli l’architettura è quella storica, le case ricavate nella roccia e i pescatori che animano le viuzze sono i simboli della storia che l’hanno contraddistinta. Oia è uno dei luoghi più incantati, non solo di Santorini, ma dell’intera Grecia, complici i tramonti, i mulini a vento e anche quella semplicità che la rendono ancora oggi inimitabile.

panorama dal villaggio di Oia nelle cicladi in Grecia

Nell’architettura locale si distinguono le Kapetanospita, case dei capitani e le iposkafa, le case-grotta. Le kapetanospita appartenevano agli abitanti più ricchi del Paese che, tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX secolo, erano proprio i capitani delle navi che solcavano le rotte commerciali di gran parte del pianeta. Scavate nella roccia vulcanica, incastrate l’una sopra l’altra, le iposkafa erano invece le case delle classi sociali più povere, misere con al più un paio di ambienti stretti e lunghi con soffitti in pietra e paglia; il pavimento era in terra battuta. Restaurate, oggi sono alloggi lussuosi.

Cosa vedere a Oia e dintorni: alla scoperta della città

I colori di Oia a Santorini
La prima cosa che salta all’occhio durante un viaggio a Oia sono i suoi colori, le cupole bianche con queste tinte come il turchese e il rosa sono un richiamo per la mente. Le case bianche in stile cicladico ornate da boungaville sono uno dei simboli più iconici di Oia, con le piccole chiese e gli scorci suggestivi che hanno una vera impronta mediterranea. Da Oia è possibile vedere e ammirare tutta Santorini, l’idea è quella proprio di perdersi tra le vie del paesino e lasciarsi guidare dal suo fascino.

Una delle tappe indimenticabili durante una visita a Oia è il castello di Lòntza, composto da circa 300 scalini che permettono di arrivale prima al porto e poi di risalire tutto il paese. Al centro delle vie, vi è anche la strada principale, l’unica ad essere stata mutata dagli anni, in cui sorgono boutique di lusso. Questa scende direttamente verso la scogliera ed è, nonostante il tocco di modernità, molto particolare.

Si tratta di uno degli angoli più belli della Grecia, un paesaggio da cartolina che sarà difficile dimenticare dopo la vacanza. Impossibile poi perdere l’alba o il tramonto, momenti magici in cui la folla di turisti è dormiente ed è possibile gustare tutti i colori della città.

Oia è una sorta di borgo pittoresco che nel XIX secolo vantava una grande ricchezza grazie ai commerci con tutto il mondo. Mentre Fira si è data appieno al turismo cambiando molto anche il suo aspetto, Oia è rimasta ancorata a quei valori e alle tradizioni locali, prediligendo l’arrivo di viaggiatori più selettivi.

Porticciolo e spiaggia di Ammoudi

porticciolo spiaggia ammoudi
Fra i simboli di Oia ci sono il porticciolo e la spiaggia di Ammoudi, raggiungibili facilmente da un piccolo sentiero oppure in auto. La discesa è vertiginosa ma ne vale assolutamente la pena. La spiaggia di Ammoudi è di sassi e questo rende il colore dell’acqua ancora più turchese e limpido. Nella zona del porto è possibile, grazie a una piattaforma di roccia, prendere il sole comodamente, e per i più avventurieri c’è la possibilità di fare snorkeling nelle meravigliose acque del posto. Per gli amanti della spiaggia in senso classico, bisogna proseguire dopo Ammoudi per giungere a Katharos. Qui sorge una distesa di sabbia nera con massi grossi e lisci. Si tratta comunque di una spiaggia libera e lontana dal caos, perfetta per un bagno e un po’ di relax.

Spiaggia di Armeni

La spiaggia di Armeni è una lunga scogliera, ideale sia per fare un tuffo che per godersi la brezza marina, un luogo molto romantico dove l’acqua è limpida e anche molto calda. Intorno sorgono tante taverne e piccoli ristorantini dove potrai fare una pausa o godere dello splendido panorama.

Santorini ed in particolare Oia si prestano ad essere una destinazione molto amata dagli amanti di fotografia in tutto il mondo, in modo particolare per la particolare luce della Grecia durante i tramonti ed il panorama che solo questa isola delle Cicladi puo’ offrire. Non dimenticate di mettere in valigia la vostra macchina fotografica o gli strumenti fotografici che utilizzate per viaggiare, in caso acquista subito i dispositivi elettronici che conserveranno le vostre emozioni anche dopo essere tornati da questo incredibile viaggio.
macchina fotografica per viaggiare

Come arrivare a Oia: pullman da Fira, scooter e auto, a piedi

come arrivare a oia santorini
Pullman da Fira – Arrivare in bus da Fira è molto facile, le corse partono ogni trenta minuti circa e sono disponibili dalle 7 fino alle 24, con alcuni collegamenti extra notturni. Durante la bassa stagione invece gli orari sono ridotti e l’ultimo collegamento parte alle 20.30.

Scooter e auto – Noleggiare una vettura può essere scomodo, in quanto in alta stagione i luoghi sono affollati. Si parla di piccoli paesi e le strade che collegano le cittadine tra loro sono ricche di curve e molto ripide. L’ideale è noleggiare uno scooter ma senza allontanarsi troppo e soprattutto evitare la guida notturna.

A piedi – Per raggiungere Oia da Fira a piedi ci vogliono circa 3 ore. È una bella passeggiata ma ne vale la pena perché è possibile godere di scorci altrimenti celati. Si tratta di uno snodo di circa 10 km, da fare magari quando il sole non è particolarmente caldo, al tramonto o di buon mattino.

Guida per i tuoi viaggi a Santorini

Ti consigliamo per il tuo viaggio a Santorini ed Oia di acquistare una guida a portata di mano che vi possa essere di supporto in ogni momento del vostro viaggio. Su Amazon potete trovare una vasta scelta di guide molto approfondite per Santorini.
Guida viaggi alle isole della Grecia

Dove dormire a Oia: la migliore selezione di hotel

CANAVES OIA HOTEL – l’hotel è ubicato su una scogliera che affaccia sulla Caldera; dotato di parcheggio privato e cucina d’elite gode anche di uno yacht privato. Le camere sono di incredibile bellezza grazie agli arredamenti curati con mobili d’epoca. La struttura include anche una piscina con bar annesso, una reception aperta giorno e notte e tutte le moderne tecnologie che possano garantirti un bel soggiorno. Fiore all’occhiello il ristorante con cantina che propone specialità gourmet.


Booking.com

piscina del canaves oia hotel santorini

ANDRONIS LUXURY SUITES – il fascino di un hotel vista vulcano che affaccia sulle isole circostanti. È un classico per chi cerca lusso e ricercatezza con un design minimalista. Nella struttura troverai un centro benessere, un ristorante mediterraneo con piatti realizzati con ingredienti bio e sistemazioni scolpite nella roccia. Il design è assolutamente unico, un mix tra antico e contemporaneo, con suite dotate di vasca idromassaggio vista isola. La posizione è spettacolare come il rapporto qualità-prezzo.


Booking.com


ANDRONIS LUXURY SUITES

ANDRONIS BOUTIQUE HOTEL – questa perla situata a Oia offre una posizione vantaggiosa con un centro benessere, una piscina e un ristorante biologico. L’hotel dispone di suite in stile tradizionale con ambienti molto ricercati e un design minimalista. Il balcone privato affaccia direttamente sul mare, non mancano poi servizi extra e piscina con snack bar. Il personale è eclettico e multilingue, in una reception molto attenta alle esigenze di tutti i clienti.


Booking.com


andronis boutique hotel

Localizzazione di Oia

localizzazione del villaggio di Oia a Santorini
Oia è ubicata nella punta Nord-Ovest di Santorini, affacciata sulla scogliera occidentale. È una comunità dell’Egeo Meridionale e comprende circa 3.300 abitanti. Il villaggio è facile da raggiungere grazie agli ottimi collegamenti e alla possibilità di muoversi a Santorini con il trasporto pubblico e con mezzi privati.

Cosa puoi fare di particolare a Oia per goderti i colori del più bel villaggio di Santorini

cosa fare nel villaggio di oia a Santorini
Oia è dotata di un fascino incredibile, che non solo racchiude tutta la bellezza della Grecia ma ti regala anche attimi indimenticabili. Quando visiti la città, lasciati pure trasportare tra le vie colorate, scatta tante foto perché quei paesaggi fiabeschi meritano di restare impressi nei tuoi ricordi. Non dimenticare di visitare gli splendidi mulini a vento, simbolo di Santorini. Per un drink speciale puoi visitare il Meteor Cafè, una vera istituzione in città con arredi di legno e maioliche colorate. Anche Mezes offre un ottimo aperitivo con una vista speciale sul mare. Oia si distingue anche per la sua tradizione enogastronomica, quindi assaggia i piatti locali, soprattutto il polpo cotto al sole e ovviamente tutte le specialità che vengono proposte dai padroni di casa. Prima di lasciare l’isola passa un po’ di tempo con gli asini, sono loro i veri protagonisti di Oia. Ma ricorda soprattutto di guardare, ammirare, respirare l’aria di Oia che sembrerà avere un profumo particolare. Lasciati avvolgere dai suoi colori che sembrano mutare ad ogni tramonto, con il fascino di quella distesa blu che si scontra con il biancore delle abitazioni: un’esperienza speciale che renderà indelebile Oia nel tuo cuore!

Programmazione voli per Santorini e le offerte scontate per gli esclusivi hotel nel villaggio di Oia



Booking.com

Booking.com
Share.

1 commento

Leave A Reply

Loading Facebook Comments ...