CARAIBI! MA DOVE?

{lang: ‘it’}

Quest’inverno io e il mio ragazzo  abbiamo deciso di regalarci  una vacanza ai Caraibi .  Avendo purtroppo poco tempo la nostra scelta è stato un  soggiorno su una sola isola ma che offrisse qualcosa di più delle spiaggie bianche e  mare turchese;  Saint Lucia ci è sembrata l’ideale. E non ci ha deluso!

Tramite internet abbiamo trovato una guesthouse a Rodney Bay, a nord dell’isola nella zona più turistica (ma non troppo).  Dopo le escursioni giornaliere è il posto migliore dove scegliere ogni sera un ristorante  di cucina diversa e tutti di ottimo livello, ascoltare live-music o fare molto tardi all’intramontabile “Delirious”. La Marina internazionale di Rodney Bay è fucina di personaggi di ogni tipo provenienti da ogni parte del mondo e questa è stata secondo noi una grande attrattiva: su una piccola isola puoi incontrare il mondo intero.

Ma torniamo alle nostre escursioni; abbiamo fatto di tutto:  gite in barca, trekking nella foresta pluviale, kilometri di fuoristrada per raggiungere la favolosa spiaggia di Grande Anse, bagni nelle acque sulfuree, scalata ai Pitons. Di quest’ultima vorrei fare una menzione particolare perchè è veramente uno di quei posti di cui ti ricorderai per tutta la vita: i Pitons sono due vulcani spenti a picco sul mare e chiudono a sud una  baia profonda. Fin dall’inizio del percorso entri in un mondo per noi immaginario, cespugli di caffè, alberi di cacao e poi sempre più su e allora solo verde, sotto di te verde infinito, persino il mare è verde. Senza fiato (letteralmente).

Mi ci è voluto un attimo per tornare alla tastiera….per finire un elogio particolare alla nostra italian guesthouse – www.compagnianaviganti.com –  che come unico difetto ha che è talmente accogliente che ti vien voglia di rimanerci giorni interi invece di partire alla scoperta dell’isola.

Share.
Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply